Monthly Archives: giugno 2017

Capitolo 4: A zonzo per l’Europa!

2017-07-13T10:12:27+00:00 Categories: News, Team Blog|

Cap 4: A zonzo per l’ Europa

Di ritorno dall’Outdoormix festival, Il furgone dell’Exo Tour 2017 si è recato in Valsesia. Finalmente a casa! Gli scarsi livelli d’acqua, mischiati con la forte carica derivata dal girare senza sosta su fiumi europei per due mesi consecutivi, mi hanno portato alla (discutibile ) decisione di affrontare il mio incubo più pendente e ricorrente: il Devil’s Slide. Dove ci ho rimesso una spalla… Ma ho anche imparato dalla vita che certe rapide vanno preferibilmente affrontate a fine stagione. Che in fin dei conti è un ottimo insegnamento.

Per fortuna l’infortunio non è stato gravissimo e dopo le tre settimane più dure della stagione, dove una quantità incredibile di amici si godeva davanti ai miei occhi la tanto sognata acqua arrivata finalmente in Valsesia, siamo ripartiti duri e fieri in direzione Slovenia, dove si è tenuto il Testival sul bellissimo Soça. Emozionante vedere così tanti canoisti godersi le acque turchesi di questa perla europea.

 

Di ritorno in Italia, il Team si è fatto internazionale, ospitando i due membri arrivati dalla Russia con amore, Egor Voskoboynikov e Alexey Lukin.

Passando dapprima in Valsesia per un buon riscaldamento, il Team si è poi diretto a Moso in Passirio per la magnifica King of the Alps. L’evento si è svolto davvero alla grande, con all’attivo più di 80 partecipanti alla Mass Start, vinta da Deguil, e con i 20 contendenti al trono che si sfidavano su uno dei passaggi più pazzi e spettacolari dove condurre una gara. Michele Ramazza ha, anche quest’anno, conquistato la corona, seguito a qualche decimo di secondo dai nostri grandi Daniel Klotzner e Haller. Anche la fatidica e impegnativa festa di fine gara si è svolta come sempre tra fiumi di “king of the alps Beer” e musica fino all’alba. Rimane sempre pittoresco osservare le facce dei concorrenti la domenica mattina…

Scappatina di qualche giorno sull’Otz con i Russi e in Francia da solo, dove i livelli d’acqua sono tutt’ora generosi, ci siamo recati quest’ultimo weekend in Val di Sole per la Boatercross organizzata da Filippo Brunetti sul Noce in località Mezzana, passando a trovare gli amici del Rafting Center Dimaro. Un bell’evento tenuto in un clima di festosità e felicità generale, dove il primo premio è stato portato a casa da un altro membro del nostro team, Marco Babuin.

Ora è tempo di affrontare il momento culmine di questa stagione cosi ricca ed intensa. Norvegia!!! Faremo parte dell’organizzazione dell’ExtremeSportVeko e saremo a Voss fino al 3 luglio, poi ci dirigeremo a Nord per goderci appieno la bellezza di questo incredibile paese.

Stay tuned!

 

 

Cap.3: Ladies&Gent the Outdoormix

2017-07-13T10:10:09+00:00 Categories: News, Team Blog|

Era ormai un anno che aspettavamo questa data e con l’avvicinarsi del fatidico weekend nel quale si sarebbe tenuto l’Outdoormix festival, tra noi canoisti si sentiva già un certo eccitamento.


Il mischiarsi e susseguirsi  di dure gare e festival musicali stupendi non lasciano di solito ai poveri atleti il necessario riposo che gli sarebbe dovuto spettare. Per questo e altri duri motivi siamo arrivati all’Outdoormix ben allenati su entrambi i fronti per riuscire a portare a casa il massimo dei punti. Una squadra d’attacco di assi Klotzi-Haller sul fiume e un Daprà-Gilardone efficace/efficiente nelle retrovie a mantenere alto l’onore anche nelle piu’ profonde ore serali. I 3 giorni di gare si sono tenuti su diversi tratti della Guil:

Sprint su Chateau Queyras con boatercross su parte bassa

Slalom su “la griglia”

 long race sulla parte finale che arriva al lago.

Di notte invece il fronte si spostava davanti a un palco dove si sono esibiti artisti dalla fama mondiale e al bar, dove erano davvero molto veloci e professionali a spillare birra.

La presenza di tanti eccellenti canoisti francesi e di atleti provenienti da tutta europa ha creato un clima di “presura bene generale”, dove tutto filava via liscio, ci si divertiva come matti, si faceva un sacco di casino con un sacco di persone interessanti e ci si sentiva come se stessimo coscientemente condividendo tutti insieme lo stesso avvenimento. Anche sotto la pioggia battente. Che è durata per una buona metà di festival. E nonostante le (davvero poche) ore di riposo. Ma tutto ciò ha solo reso più epico in fin di conti l’esperienza da festival.

Il prossimo appuntamento ve lo diamo in Valsesia, dove saremo presenti per le prossime tre settimane prima di riprendere la strada che ci porterà sempre più a Nord. Keep on following us.